sabato 5 marzo 2011

Recensione: Pupa pennello occhi


Il più classico e indispensabile dei pennelli occhi targato Pupa riuscirà a farsi notare in un mercato sempre più affollato ed esigente?
Dal sito Pupa: Ideale per stendere e sfumare perfettamente l'ombretto e dare profondità e volume allo sguardo. Perfetto per modulare il maquillage delle palpebre, giocando con i contrasti di ombra e luce. Utilizzabile anche con ombretti wet&dry.
Prezzo: 9,20 euro (varia secondo la profumeria)
Rivenditori: profumerie concessionarie Pupa
Provenienza: Made in China

Il pennello viene venduto in una scatolina “rosso Pupa”, all’interno della quale è contenuto in una bustina di plastica. Inizialmente ho pensato fosse uno spreco, ma a conti fatti la scatolina la uso ancora per riporlo insieme a un altro pennello. Comprare un’altra custodia per due pennelli è dispendioso e lasciarli in giro è poco igienico… Altra nota positiva dell’imballaggio: non dovrete preoccuparvi che qualche sudicione abbia palpeggiato per pura cattiveria i pennelli in vendita.


A prima vista appare come un accessorio robusto e ben fatto, anche se non impazzisco per il design del manico in plastica trasparente, poco elegante e dall’aspetto economico. Le setole sintetiche sono fitte e morbide e riescono a prelevare l’ombretto dalla cialda e a non essere aggressive sulle palpebre. La forma è rettangolare e piatta, di grandezza media. Lo trovo ottimo per applicare l’ombretto sia sulla palpebra che nella piega (crease), in quest’ultimo caso usandolo “di piatto”. Può anche essere usato per sfumare i colori sulla palpebra, ma preferisco pennelli meno densi. È invece inadatto a sfumare l’ombretto nell’incavo palpebrale (per quello esistono pennelli affusolati appositi). Le setole sintetiche permettono di usare ombretti bagnati e in crema senza problemi.



Uso questo pennello da due anni e, come si nota dalla foto, alcune setole tendono verso l’esterno. Questo problema mi è capitato con un altro pennello sintetico, forse è caratteristico del materiale usato. Comunque, a parte l’estetica, questa “deviazione” non ha altri effetti. A parte ciò, questo pennello è un gladiatore: non ha mai perso peli o stinto durante il lavaggio… e in due anni ne ha subiti parecchi!

Per concludere: è un buon pennello. Certamente non economico come quelli e.l.f o Zoeva, ma è facilmente reperibile e questo è un grande punto a favore per chi non può o non vuole acquistare su Internet. Inoltre le setole sintetiche incontreranno il favore dei vegani.

P.S.: mi scuso per la bassa qualità delle foto, ma devo accontentarmi della "fotocamera" che passa il convento.

2 commenti:

  1. Sei la migliore, ora ti trovo pure sul sito ufficiale! Loveeeee

    RispondiElimina
  2. Oh Nenna, non dire così, mi fai arrossire! :D

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...