domenica 5 febbraio 2012

Ponderando: Il decalogo della crema

Credits

  1.  Non aspettarti troppo dal tuo cosmetico.
  2. Quello che promette la pubblicità è decisamente troppo.
  3. Non tutti i principi attivi sono tali. Oro, seta, caviale, orchidee reali e terra vulcanica di Stromboli non lo sono.
  4. I veri principi attivi funzionano indipendentemente dal prezzo della crema. E non fanno miracoli.
  5. Per 300 euro non si acquista una crema. Si va dal medico estetico. O da “uno bravo”.
  6. Bella o brutta che sia, la confezione rimarrà al riparo dagli sguardi altrui. Nella mensola del gabinetto.
  7. Spalmarsi il doppio del prodotto è utile solo se si hanno due facce. Letteralmente!
  8. Rimuovere grasso, cellulite, smagliature, rughe, brufoli, occhiaie, borse, vene, stanchezza, peli… È troppo. Figurarsi tutti insieme.
  9. Per quanta poca stima si possa avere del Ministro della Salute, se ha bandito l’uso di un ingrediente è meglio non scoprire sulla tua pelle il perché.
  10. L’effetto placebo esiste. E a volte è davvero un toccasana.

Com’è il vostro rapporto con i cosmetici non decorativi (creme idratanti, shampoo, sieri, scrub…)? Naturalmente non c’è bisogno di commentare in maniera astrusa, né di stilare decaloghi! Occhiolino

42 commenti:

  1. Riconosco come veri tutti i punti del decalogo. Ma rivendico il diritto di sognare davanti agli stand e di farmi-consapevolmente-imborgliare un pochino..A me quando dicono che c'è dell'oro nella mia crema, per esempio, mi conquistano (e sì che lo so che non serve a nulla..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma finché ne siamo consapevoli va bene, è il toccasana punto dieci! :D Il problema, per me, è quando qualcuno si svena nella convinzione (non supportata da fatti) che solo la crema da 400 euro col caviale lo riporterà alla giovinezza.

      Elimina
  2. Sempre beato sia l'effetto placebo!*_*
    Comunque questo decalogo è esilarante, certe volte sento dei discorsi che mi fanno accapponare la pelle °_°

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm, del tipo "Prenditi una crema VERA, tipo La Mer!"? :D

      Elimina
  3. D'accordissimo col tuo decalogo! Personalmente il mio rapporto con le creme è sempre stato ottimo, usavo quelle commerciali, biologiche, sconosciute, di tutto, cercando di stare attenta al contenuto e non alla "griffe".. ho sempre diffidato delle creme costose! Dopo un brutto sfogo di acne sono stata ancora più attenta e selettiva, quindi è stato più difficile trovare creme e detergenti adatti a me, ma ho trovato la pace dei sensi grazie a un solo ingrediente: l'olio di argan puro. E' amore !
    Esempio di come la semplicità talvolta ti risolva gran parte del problema..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una storia a lieto fine. Prendere con le pinze pubblicità e promesse è importante, specialmente in caso di problemi come l'acne.

      Elimina
  4. bellissimo questo decalogo XD e trovo anche che sia VERISSIMO :D io ora ho le mie cremine e non mi stacco da loro, ho trovato quelle ideali per la mia pelle e le uso con costanza e moderazione ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fortuna! Io cambio spesso, per fortuna ora ho sottomano solo creme viso che mi soddisfano. Per il corpo un po' meno.

      Elimina
  5. quoto quel che hai scritto parola per parola. cerco di guardare l'inci e di chiedermi come influira' sulla mia pelle (forum di Lola rulez), e da quando conosco marchi come Fitocose mi son posta molte domande XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I dubbi trovano conferme quando si guardano gli inci, anche io che non mi preoccupo più di tanto devo ammetterlo: ha distrutto il mio sogno di evitare il chirurgo utilizzando una crema che spostava il grasso dalla pancia al seno.

      Elimina
  6. Un buon rapporto direi. Non mi aspetto mai miracoli ma pretendo sempre di avere una riuscita almeno buona e questo a prescindere dal prezzo di ciò che acquisto. Ci sono articoli a cui bado più di altri (perdo più tempo ad informarmi bene su una crema viso rispetto ad uno scrub per il corpo, ad esempio) e ai quali inevitabilmente chiedo di più.

    RispondiElimina
  7. Ahahah, bel post! Anch'io parto sempre con la convinzione che funzionerà sì e no la metà di quello che promettono e non spendo molto...da quando ho scoperto l'inci anche se non sono un'esperta riesco quantomeno ad eliminare petrolati, ingredienti comedogeni e qualche cessore di formaldeide (credo!) e a volte faccio un giro sul forum di lola per saperne di più o leggo recensioni su internet..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Le recensioni e i forum sono un ottimo strumento, anche se è vero che chi li consulta ha già "fiutato" la trappola pubblicitaria e si è già mezzo salvato.

      Elimina
  8. ahah ho riso come una pazza al punto 7!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure esistono persone capaci di far fuori un vasetto di crema in un batter d'occhio, convinte che così l'effetto è potenziato e roba del genere... Mah!

      Elimina
  9. Post Magnifico... =)
    Quoto tutto al 100%!
    La mia richiesta a una crema è che mi dia la moglior idratazione per la mia pelle e e per il fondo che andrò ad applicare (minerale, più idrataizone - fluido, meno idratazione).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Tu sei più disillusa di me, io ho qualche speranza su delle creme che promettono di regolare la produzione di sebo. Non voglio arrendermi al fatto che il mio naso sia un frantoio!

      Elimina
  10. Diciamo che il mio rapporto con la maggior parte delle creme corpo che fanno miracoli è di estrema diffidenza e sommo scetticismo! Per le creme viso il discorso è un po' diverso però ammetto di non cercare particolari miracoli in questo momento, il minimo indispensabile è che una crema idratante idrati come deve e che non faccia spuntare imperfezioni indesiderate.
    Il packaging mi conquista di più quando si parla di make up, anche nella cosmesi ha il suo peso, principalmente deve indicare freschezza e professionalità, praticità, però mi colpisce di più un astuccio porta cipria o la confezione di un blush o magari il tubetto simpatico di un gloss, piuttosto che il barattolino di una crema per quanto grazioso possa essere.

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel trucco sono vittima anch'io delle confezioni carine; per le creme guardo più alla praticità. Anche perché le finisco e il barattolino va buttato.

      Elimina
  11. geniale questo post, condivido ogni parola!
    il mio rapporto con i prodotti non decorativi è ottimo :D non posso a fare a meno di creme idratanti avendo la pelle secca, gli scrub sono una coccola a cui non rinuncio...i sieri non li ho mai provati ma credo ci sarà tempo anche per quello! invece con gli shampoo non ho un buon rapporto, li ho sempre scelti un pò a caso, solo ultimamente ho deciso di stare più attenta a quello che metto in testa e i risultati si sono visti quindi penso che continuerò così :D
    non credo nei miracoli ma credo che esistano prodotti che si avvicinano all'effetto miracolo basta saperli scegliere e dosare...sull'effetto placebo non mi pronuncio, non mi è mai capitato di esserne vittima ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Gli shampoo sono maledetti: quando hai una necessità oltre la pulizia, falliscono tutti. Io ne cerco uno che non faccia scomparire la tinta da tempo immemore.

      Elimina
  12. Ottimo decalogo! Concordo su tutta la linea! A prodotti che promettono l'eldorado non ci credo mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come si fa a non credere a Sharon Stone che dice di essere più bella oggi che a 20 anni grazie a Dior? :D

      Elimina
  13. Bisbetica, che altro aggiungere? È un decalogo da appendere al muro e rileggere... di tanto in tanto! Simpaticissimo il tuo blog, davvero!

    RispondiElimina
  14. Bellissimo XD Io ho poche aspettative: che mi lasci la pelle morbida e veramente nutrita. Il resto lo lascio alla natura XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E, molto probabilmente, sono le uniche cose che si possono aspettare. Amen!

      Elimina
  15. Condivido il tuo decalogo al 100%...
    e l'effetto placebo conta al 99% in una crema...io non mi compro creme da 300euro però non mi sento di dire qualcosa contro chi se le compra...sicuramente queste persone non hanno problemi ad arrivare a fine mese! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non intendevo dare addosso a chi acquista creme costose, mi spiace che il punto 3 sia fraintendibile.
      Più che altro questo è uno sfogo contro le pubblicità troppo aggressive, che abbondano soprattutto nella fascia alta di questi prodotti. Va bene giocare sull'allure dei prodotti di lusso, ma usare una modella 20enne super fotoritoccata per pubblicizzare un prodotto che dovrebbe eliminare le rughe e condire il tutto con un'ode dal sapore (fanta)scientifico è prendere in giro il consumatore. Che non è un pollo da spennare, anche se ha soldi in abbondanza.

      Elimina
  16. Bellissimo post! Sono daccordissimo!!!
    Per evitare problemi cerco di comprare le creme per il viso in farmacia (per quelle per il corpo sono molto meno schizzinosa..) Per fortuna mia madre è la mia spacciatrice di campioncini, così per un pò tiro avanti con quelli.
    ....io non ho ancora capito nulla sull'inci, come si fa??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I campioncini dovrebbero essere obbligatori!

      Per l'INCI esistono diversi siti e forum dove vengono discussi gli ingredienti e le formulazioni dei cosmetici secondo vari parametri: non solo dal punto di vista della salute della pelle, ma anche secondo l'impatto sull'ambiente. Vedi il forum di Lola, il biodizionario o Promiseland.

      Io consiglio di consultare sempre più fonti, trovo il sistema dei semafori un po' troppo sbrigativo: per esempio il rosso ad esempio viene assegnato sia a sostanze che possono essere problematiche per la pelle, sia ai derivati animali e, per chi non è vegetariano, questi ultimi non sono un problema.

      Elimina
    2. Grazie mille! Ho iniziato a dare un' occhiata, ed ora il dilemma è:conoscere cosa mi spalmo sulla faccia o beata ignoranza?
      Ho dato un' occhiata all'INCI del fondotinta E.l.f. e mi è venuto un pò di sgomento fra siliconi e petroli: era meglio quando vedendo l'effetto sul viso, gongolavo per aver speso solo 4 euro...sigh!!!

      Elimina
    3. Io ho un rapporto complesso con l'inci, ci vorrebbe un post a parte.

      Comunque per il fondotinta sono dell'opinione che conti il risultato, a meno che non si abbiano ideologie ambientaliste o allergie, allora le priorità sarebbero quelle. Se ti trovi bene, perché no? Magari struccati appena rientri a casa, così rimane il meno possibile sulla pelle. Se hai già l'abitudine di struccarti subito sappi che sei il mio mito: non sembra, ma è uno stress! ;)

      Elimina
    4. Batti cinque allora, perchè struccarmi per me è un rito!

      Aspetto il post sull' INCI, ok?? :D

      Elimina
  17. Il decalogo è perfetto!
    Difficilmente spendo una fortuna per le creme viso, mi è successo una sola volta con la Moisture Surge di Clinique mi sono volate via 50 euro dal portafogli senza neanche accorgermi; ugualmente non penso facciano miracoli e non credo a quello che promettono. La confezione mi attira spesso ma poi anche io mi dico "ma che mi importa tanto sta chiusa nel gabinetto..."
    Per le creme corpo sono più influenzabile, più che altro dalle profumazioni, ma anche in questo caso difficilmente spendo cifre alte, arrivo al massimo alle 16/18 euro delle creme di Erbolario più su non vado :)....per il momento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io gradisco le creme corpo con un bel profumo, per fortuna non ho la pelle secca (e agli anticellulite non credo), non ho grandi pretese. Soltanto che annusare le confezioni mi mette in soggezione e così acquisto un po' a casaccio!

      Elimina
  18. geniale :D
    anch'io continuo a credere che esista una crema seboregolatrice e magari anche opaccizzante, chiediamo troppo? o magari non esistono :D

    RispondiElimina
  19. ufffaaaa blogger si mangia i miei commenti, ci riprovo (e 3!)
    dicevo... che sei geniale :D
    e che pure io continuo a credere alle creme seboregolatrici e magari anche opacizzanti, ma di ché? o non esistono o chiediamo troppo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è mangiato un solo commento, è andata bene! :D

      Grazie! Le creme seboregolatrici sono il mio cruccio: io ci spero... Ma forse l'unto rimane perché nulla si crea, nulla si distrugge? Maledetto Lavoisier!

      Elimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...