lunedì 6 agosto 2012

Impressioni: Diorshow New Look mascara #090 New Look Black

Diorshow New Look mascara #090 campione gratuito
L’ultimo nato in casa Dior, oltre a promettere uno sguardo ammaliante, contiene anche un siero dalle virtù infoltenti. La solita vecchia storia, o stavolta lo sguardo sarà nuovo per davvero?

Prezzo: 29,00 euro circa Quantità:  10 ml
Rivenditori: Profumerie concessionarie Dior PAO: 6 mesi
Provenienza: Fabbricato in Francia Colori disponibili: 3
Periodo di prova: 3 mesi Formato campione: 1,5 ml

Dal sito Dior: Mascara Volume Multi-Dimensionale E Trattamento – Il nuovo prodigioso mascara agisce come un moltiplicatore di volume, ciglia dopo ciglia. Un nano-applicatore esclusivo cattura tutte le ciglia, anche le più piccole. Una formula trattamento in siero Lash Multiplier TM infoltisce, separa e distende le ciglia che sembrano così infinitamente più numerose. Giorno dopo giorno, le ciglia sono come riparate e rinforzate, per una rima sempre più densa.
Quando Dior parla di nano-applicatore non scherza: lo scovolino in silicone del mascara Diorshow New Look è davvero piccolo e dotato di corti “dentini”. Questi sono di due tipi differenti: la porzione dell’applicatore più prossima alla punta ha dentini cortissimi, che trattengono meglio il prodotto; la parte più vicina al manico è dotata invece di denti più radi e lunghi, più utili per districare.

Diorshow New Look scovolino
Scovolino del Diorshow New Look mascara

Il mascara ha l’aspetto di un gel-crema nero lucido. Durante le prime settimane di utilizzo, il prodotto era più cremoso e tendeva a depositarsi eccessivamente sull’applicatore e sulle ciglia, lasciandole unite a ciuffetti. Ritengo che parte di questo inconveniente fosse dovuta anche all’eccessivo tempo impiegato dal mascara per asciugare: l’applicatore pettina le ciglia una ad una, ma, non appena lo si allontana, le ciglia si riavvicinano e il mascara “fresco” su di esse le attacca. Un ulteriore strato di prodotto non faceva che peggiorare la situazione. In breve: nelle prime settimane Diorshow New Look lasciava le ciglia allungate, nere, lucide e senza grumi, ma incollate a ciuffetti, poco incurvate e volumizzate. Non un bel vedere!

Col trascorrere del tempo, il mascara, come spesso capita, si è “stabilizzato”. Pur rimanendo un prodotto che, per i miei gusti, asciuga troppo lentamente (durante il giorno mi è capitato di trovare aloni grigio-neri sulla palpebra fissa), non incolla più le ciglia fra loro, a patto di non eccedere con le applicazioni. Purtroppo è anche scomparso l’effetto lucido. Per il resto, mantiene i pregi e i difetti sopra elencati, donando però un effetto decisamente più gradevole.

Ciglia senza mascara, subito dopo l'uso del piegaciglia

Diorshow New Look mascara #090 swatch
Diorshow New Look mascara #090, singola applicazione. L'effetto è quello ottenuto alcuni mesi dopo l'apertura del prodotto.

Regge tutto il giorno e si strucca velocemente con uno struccante bifasico o lavandosi con del sapone; utilizzando un normale latte detergente richiede un po’ più di lavoro. Riguardo l’aspetto “terapeutico” del mascara (il siero di cui parla Dior), non ho notato nessun miglioramento della densità delle ciglia. Quando si parla di makeup dalle proprietà curative, ho sempre delle perplessità (oltre alla solita diffidenza verso le promesse pubblicitarie): non tutte ci trucchiamo quotidianamente e, quando ciò succede, il trucco può rimanere sul viso per poche ore e non è detto che il prodotto “curativo” venga usato. Ad ogni modo, per me si tratta di una questione di poca importanza: ho già ciglia lunghe e abbastanza folte, se fossero ancora più lunghe sembrerebbero grottesche.

Avrei preso in considerazione questo prodotto, se non avessi avuto l’opportunità di provarlo? No, non sono il tipo che si fa affascinare dai mascara di lusso.
Ora che ho potuto testarlo con mano, lo acquisterei? No: non mi è sembrato male (anche se non ha riscosso grande successo, sob!) ma, per questo prezzo, considererei solo un mascara davvero miracoloso.
INCI (fonte: Douglas.de; sospetto manchino i coloranti): Aqua (Water), Cera Alba (Beeswax), Paraffin, Polybutene, Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax, Palmitic Acid, Stearic Acid, Triethanolamine, Shellac, Styrene/Acrylates/Ammonium Methacrylate, Copolymer, Silicia, Hydroxyethylcellulose, Phenoxyethanol, Aminomethyl Propanediol, Tetrasodium Edta, Caprylyl Glycol, Decyloxazolidinone, Royal Jelly, Tocopheryl Acetate, Butylene Glycol, Laureth-21, Sodium Laureth-12 Sulfate, Peg-40 Hydrogenated Castor Oil, Artemia Extract, Sodium Polyacrylate, Potassium Sorbate, Oleth-7, Sodium Dehydroacetate, BHT.

Questo campione è stato ricevuto in omaggio allegato ad una rivista. I giudizi espressi in questo post sono la mia sincera opinione non influenzata dall’omaggio. Per ulteriori informazioni consultate il disclaimer.

16 commenti:

  1. "per questo prezzo, considererei solo un mascara davvero miracoloso." il mio stesso parere quando l'ho provato.
    Personalmente mi trovo molto meglio con i mascara di fascia medio bassa...
    Per fortuna che mi è stato regalato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io finora mi sono trovata meglio con mascara meno prestigiosi; pur non avendo provato tantissimi prodotti, credo che, come per altri cosmetici, il prezzo non sia un indicatore di qualità.

      Elimina
  2. Proprio non mi è piaciuto questo qui. Mi sono seriamente chiesta cos'abbia di tanto speciale da essere idolatrato da schiere di donne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah. È vero che con i cosmetici è tutto soggettivo, ma è anche vero che un mascara può imbruttire anche le più belle ciglia immaginabili.

      Elimina
  3. Toh, un mascara Dior che non ha lo scovolino gigante! :) Scherzi a parte, mi sa che non lo proverei neanch'io, di solito prendo mascara più low cost, ultimamente sono in fissa col Telescopic di L'Oreal :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che hanno gli applicatori enormi? Avevo utilizzato (con grande sofferenza) il Diorshow Extase ed aveva uno scovolino di dimensioni medie.

      Ora sto utilizzando anch'io un mascara L'Oréal, Cil Architecte 4D.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Qualche volta li allegano a riviste femminili, come è capitato con questo. Ci vuole comunque fortuna!

      Elimina
  5. lo scovolino ha una forma molto particolare :)
    mi ricorda l'elicoide del DNA :D

    RispondiElimina
  6. Non mi piacciono i mascara della Dior, ne ho una Dior Extase, niente di che. Il mascara di Pupa è mooolto meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Extase non è piaciuto neppure a me, mi incollava le ciglia in modo esagerato. Il mascara Pupa di cui parli è il Diva's Lashes?

      Elimina
  7. Troppo caro per un prodotto che diventa valido solo a qualche mese dall'apertura e poi dai, la dovrebbero smettere con ste bufale dei mascara-terapia-intensiva-per-ciglia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finché la bufala è risaputa, per me possono continuare. Il problema è che qualcuno ci crede e risparmia per questi prodotti dalle presunte proprietà miracolose.

      Elimina
  8. non mi convince proprio dalle foto... passo ma ringrazio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati! Quando le ho fatte era quasi secco (ahem, quando si dice procrastinare...), ma anche dal vivo non è piaciuto molto. C'è di meglio.

      Elimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...