martedì 18 settembre 2012

Impressioni: Shiseido fondotinta Perfect Refining Foundation I40

Shiseido fondotinta Perfect Refining Foundation #I40

Sembrava giunto il giorno in cui avrei potuto testare un fondotinta adatto al mio incarnato senza chiedere campioni personalizzati, e invece…

Prezzo: 37,00 euro (variabile) Quantità: 30 ml
Rivenditori: Profumerie concessionarie Shiseido, Limoni.it PAO: Non specificato sul campione
Provenienza: Fabbricato negli Stati Uniti, assemblato in Giappone Indicata per: Pelle da normale a mista
Periodo di prova: 4 giorni Formato campione: 1,5 ml

Dal sito Shiseido: Una vera e propria innovazione che unisce le proprietà del trattamento ad un effetto makeup immediato. La pelle è più setosa e levigata giorno dopo giorno. Il colorito è uniforme e luminoso. Una soluzione completa ed efficace per un effetto makeup che dura 15 ore.
La tonalità I40 è chiamata “Natural Fair Ivory” (Avorio chiaro naturale). Appena vidi il campione sulle pagine di una rivista pensai immediatamente: “Evviva, finalmente un campione adatto a chi ha la pelle chiara!”. E invece no: malgrado io non sia pallidissima (secondo la Foundation Matrix by Temptalia il fondotinta che uso solitamente - Teint Eclat Mat #02 di Clarins- dovrebbe corrispondere ad un NW15, ma non garantisco nulla dal momento che non ho alcuna conoscenza dei fondi MAC), questo fondotinta è diversi toni più scuro, tanto da averlo potuto provare – non senza fastidio – solo in casa.

Shiseido fondotinta Perfect Refining Foundation I40 swatch
Shiseido fondotinta Perfect Refining Foundation I40

È un fondotinta liquido, quasi acquoso e privo di profumo. Per la prima applicazione ho scelto di usare le dita: normalmente non amo molto questo metodo in quanto poco preciso e “sporco”. Le successive prove sono state effettuate utilizzando dei pennelli: lo Smashbox Buffer Brush e il pennello da fondotinta della stessa marca. In entrambi i casi il risultato è stato più uniforme rispetto all’uso delle dita; il buffer dona però una copertura più leggera ed è necessario usare un po’ più prodotto. Ho deciso di non provarlo con la spugnetta poiché si “beve” i prodotti liquidi e temevo di rimanere a secco prima di potermi fare un’opinione, seppur parziale.

Shiseido fondotinta Perfect Refining Foundation I40 swatch
Shiseido fondotinta Perfect Refining Foundation I40

In tutti i casi, il fondotinta si è immediatamente fuso con la pelle (dal solo punto di vista tattile, il colore è rimasto palesemente troppo scuro) risultando leggerissimo, pareva quasi di non aver applicato nulla. La copertura mi è sembrata media: le occhiaie facevano capolino e i pori dilatati non sono stati affatto camuffati, mentre leggeri rossori e piccole macchie vengono coperti del tutto. Purtroppo (per il post!) mancavano all’appello brufoli che potessero fungere da spia, quindi prendete le affermazioni sulla copertura con le dovute precauzioni. Il risultato non è perfettamente mat, ma leggermente satinato.

Nei primi minuti dopo l’applicazione ha una leggera tendenza ad insinuarsi tra le rughette (ma bastano i polpastrelli a risistemare tutto), successivamente non si è quasi più mosso. A discapito di ciò, non sono comunque rimasta impressionata positivamente da questo fondotinta: la pelle si lucida molto velocemente e necessita di continui ritocchi con salviette opacizzanti e cipria. È improbabile, in situazioni normali, potersi allontanare ogni ora per risistemarsi il trucco. Il caldo sicuramente avrà giocato la sua parte, ma nello stesso periodo ho utilizzato anche il mio adorato Clarins Teint Eclat Mat (R.I.P.) senza doverlo soccorrere continuamente. A fine giornata, il fondotinta era ancora saldamente aggrappato alla pelle (come dimostrava il colore), ma il mio viso era lucidissimo e con i pori dilatati più visibili rispetto alla pelle struccata. A causa della poca familiarità con la tonalità non posso pronunciarmi su di un’eventuale ossidazione. Si strucca facilmente con del latte detergente o del sapone.

Shiseido fondotinta Perfect Refining Foundation I40 swatch
Ahem, ne avevo usato giusto un po' troppo...

Dal momento che per me il fondotinta deve tenere sotto controllo la lucidità il più possibile, non considererò questo Perfect Refining tra i possibili acquisti, nonostante la sua “inamovibilità” mi abbia colpita.

Avrei preso in considerazione questo prodotto, se non avessi avuto l’opportunità di provarlo? Sì, ho sempre sentito parlare bene dei fondotinta Shiseido e, purtroppo per me, prima o poi arriverà il momento di cercare un sostituto del mio fondotinta ormai fuori produzione.

Ora che ho potuto testarlo con mano, lo acquisterei? No, non fa per me.

INCI: Water (Aqua), Dimethicone, Cyclomethicone, Titanium Dioxide (CI 77891), Nylon-12, SD Alcohol 40-B (Alcohol Denat.), Titanium Dioxide, Diethylhexyl Succinate, Glycerin, Iron Oxides (CI 77492), Ethylhexyl Methoxycinnamate, Lauryl PEG-9 Polydimethylsiloxyethyl Dimethicone, PEG-10 Dimethicone, Iron Oxides (CI 77491), Polyglyceryl-2 Diisostearate, Xylitol, Erythritol, Sodium Glutamate, Phenoxyethanol, Aluminum Hydroxide, Aluminum Distearate, Alumina, Disteardimonium Hectorite, Iron Oxides (CI 77499), Triethoxycaprylylsilane, PEG/PPG-36/41 Dimethyl Ether, Polysilicone-2, Vinyl Dimethicone/Methicone Silsesquioxane Crosspolymer, Sodium Hyaluronate, Butylene Glycol, Tocopherol, Zinc Oxide (CI 77497), Mica, Dipentaerythrityl Hexahydroxystearate, Barium Sulfate, Sodium Metabisulfite, Lavandula Angustifolia (Lavender) Oil, Paeonia Albiflora Root Extract, BHT, Methicone, Dimethicone/Methicone Copolymer, Tetradecene, Benzoic Acid.
Questo campione è stato ricevuto in omaggio allegato ad una rivista. I giudizi espressi in questo post sono la mia sincera opinione non influenzata dall’omaggio. Per ulteriori informazioni consultate il disclaimer.

31 commenti:

  1. Io Shiseido la adoro, ma i fondotinta luci proprio no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem! È un peccato che su di me non riesca ad opacizzare, si aggrappa alla pelle come se non ci fosse un domani.

      Elimina
  2. Io ho usato per anni un fondo della Shisheido (un compatto che si "trasformava" in liquido a contatto con la pelle, come tale veniva pubblicizzato) e lo adoravo... Ho smesso di usarlo quando la mia amica si mollò col proprietario della profumeria che me lo vendeva con un fortissimo sconto!!!!!!!!!!!!! (ohi, oltre dieci anni fa costava 60.000 lire a prezzo pieno e io ero ancora una liceale!!!! :D )
    Ti capisco sull'effetto opacità, a me piacciono i fondo che mi rendono tanto opaca da risultare quasi innaturali!
    (io sono un NW20, ad occhio mi sembreresti più scura di me quindi azzarderei un NW30? Boh, giudico solo dal polpastrello! xD Di sicuro se hai sottotono rosa sei NW :D )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era contenuto in una confezione azzurrina e si chiamava Pureness o qualcosa del genere? Da sempre sento tessere lodi su questo prodotto, chissà che non riesca a trovare il modo di farmi dare un campione (sempre che sia possibile fare campioni dai fondi compatti...). Anch'io adoro l'effetto opaco quasi innaturale, purtroppo il naso riesce a lucidarsi anche da solo... Maledetto!

      In effetti il sottotono rosato non torna neppure a me, ad occhio il fondo che uso sembra più sul giallo/neutro. Nw30 direi di no, Christine di Temptalia dice di essere NC25 o qualcosa del genere ed è più scura di me... Mah! Il polpastrello non mi sembra molto affidabile, d'estate è rosso e d'inverno è blu! :D Come ho recentemente scritto nelle FAQs, il mio maggiore problema nel trovare il fondotinta è che ho il viso più scuro del collo (forse perché ho sempre freddo e indosso maglie a collo alto già da settembre?) e per giunta sembra anche più giallo.

      Bon, dovrei farmi analizzare da un truccatore!

      Elimina
  3. Ma la Clarins non ha più un fondo per pelli grasse? Se hanno fatto uscire di produzione il tuo magari lo sostituiranno con una altro! Questo di shiseido è fin troppo aranciato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ce l'ha, però ho dato un'occhiata ai colori italiani e, perlomeno a prima vista, sembrano più scuri di quello che usavo in precedenza. Poi, dato che dovrò cambiare per forza, ne volevo approfittare per provare anche altre marche. :D

      Elimina
  4. Io ho il numero I00 (very light ivory) e lo amo follemente...
    E' l'unico fondotinta che trovo in commercio che si fonde perfettamente con il mio incarnato (che è veramente bianchissimo, nessun'altra marca arriva a questo chiarore) e adoro sia la consistenza che la durata.. La coprenza effettivamente è media, niente di eclatante, ma io non amo l'effetto "piastrone" in viso e preferisco usare qualche goccia di correttore in più..
    Io ti consiglio di farti dare il numero I10 o I20 e di riprovarlo, giusto per valutarlo anche in funzione del colore!
    Non lo uso d'estate perchè preferisco il fondo minerale, ma da settembre a maggio uso solo questo e una confezione mi basta (e mi avanza!)...

    Ps. se dovessi riprovarlo di un colore più adatto fammi sapere!

    Boo di insanebazar.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti farò sapere, anche se temo che, salvo miracoli, il risultato sarà sempre quello.

      Elimina
  5. Io sarei curiosa di sapere a cosa pensano le aziende quando ficcano campioni così scuri dentro le riviste distribuite in ITALIA -.-' *fufufuuuu* :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Snooki? Al diffuso pregiudizio che il fondotinta serva per abbronzare?

      Elimina
  6. “Natural Fair Ivory” ? O_O

    sarei curiosa di vedere quelli scuri a questo punto ahah


    piccolo premio sul mio blog per te (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, vado subito a vedere!

      Ci sono rimasta male pure io, pensa che, prima di aprirlo, avevo intenzione di portarlo con me durante un fine settimana fuori casa. Che figura avrei fatto!

      Elimina
  7. Che ansia quando i fondo perfetti vanno fuori produzione! -.-'
    Da quando è sparito l'according perfect de L'oreal liquido, chiarissimo ma coprentissimo, non ho ancora trovato nulla di valido..E son due anni che cerco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è sempre una seccatura! Per fortuna ho acquistato due confezioni di riserva, ma il pensiero di non trovare un degno sostituto (o di trovarlo a 45 euro!) non è rassicurante.

      Elimina
  8. oddio ma pare arancione xD visto il prezzo non lo comprerei... perché se pago un po' di più io mi aspetto una medio alta coprenza. va a gusto lo so ma io preferisco così ><

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È arancione... Non potevo neppure scendere a buttare la spazzatura, mia sorella non faceva che ripetere "Non posso vederti, vai in camera!". :-P

      Io, per fortuna, sono tranquilla anche con una coprenza media, solo le occhiaie necessitano di una copertura totale e basta il correttore.

      Elimina
  9. Oh, credo di avere lo stesso identico campionino (anche se risale a qualcosa come un anno fa XD). Speravo anche io che fosse abbastanza chiaro :(
    Mah, me lo sto conservando per momenti di emergenza, però da come ne parli non mi entusiasma proprio :-/ Prima o poi lo proverò sulla mia pelle e vedremo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio non era nuovissimo, forse dell'ottobre/novembre scorso. Visto il nome poco consono per questo colore, ti consiglio di provarlo per la prima volta in una situazione tranquilla: io avevo intenzione di provarlo lontano da casa ma, per fortuna, cambiai idea! Avrei fatto l'oompa-loompa in vacanza, yeah! -_-"

      Sono curiosa di leggere le tue opinioni!

      Elimina
  10. natural fair ivory!!!??!! ma santo dio è scurissimo!! ma che nomi danno ai fondi eheheh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mistero! Spero che nessuno si azzardi ad acquistare su Internet seguendo la loro raccomandazione...

      Elimina
  11. Ho anche io questo campioncino ma devo ancora provarlo.
    Ho provato a guardare sul sito di Temptalia la app Foundation Matrix, ma non sapendo con esattezza il mio sottotono - credo sia Neutral - non so bene come controllare.
    Comunque guardando il tuo swatch credo sia troppo scuro anche per me, calcola che il colore che mi si amalgama meglio di tutti è il Colour Copy in Fair se non ricordo male, lo usava mia sorella e su di lei risultava un pelino troppo chiaro perché è più olivastra rispetto a me, su cui invece era perfetto. C'era anche un Clinique Even Better che mi stava bene ma non ricordo il numero ne il nome..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la Foundation matrix io, per prima cosa, ho cercato i fondotinta che uso solitamente: ho inserito un sottotono a caso, ho selezionato l'intervallo di toni più simile al fondo che uso e ho selezionato la marca di quest'ultimo, ripetendo fino a che non ho trovato il posto occupato dal mio fondo (nel mio caso Cool come sottotono e Fair come tonalità). Ho poi cercato fondotinta Cool e Fair senza la restrizione della marca per vedere a cosa corrispondesse quello che uso di solito, ma ammetto di essere rimasta stupita nel vederlo inserito tra i fondi rosati.

      Elimina
    2. Come non detto, ho provato a cercare il tuo fondo ma, se non si tratta di un'omonimia, dovrebbe essere della Deborah e le marche italiane non si trovano nella app. D'oh!

      Elimina
  12. A me i fondotinta Shiseido non sono mai piaciuti...poi se questo è ivory io allora sono brasiliana (ho una pelle chiarissima)...:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno una strana definizione di ivory, eh? Onestamente, credo di non aver mai visto oggetti d'avorio in vita mia (non è illegale?), magari esiste davvero una tonalità così scura di questo materiale! O_o

      Per curiosità, quali fondi hai provato?

      Elimina
  13. Ciao, io adesso sto usando il nuovo fondo Ever Matte di Clarins e lo trovo favoloso!!
    Complimenti per il blog e per il titolo geniale.. Io adoro il film "Arsenico e vecchi merletti".
    Xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!

      Mi rincuora sapere che il nuovo fondo Clarins è ottimo, spero di trovare una tonalità che faccia per me.

      Elimina
  14. Anche io ne ho ricevuto un campioncino indegnamente più scuro della mia pella, ma tanto XD
    L'ho usato quest'estate e ho trovato la coprenza medio-buona (ma grazie a dio d'estate le imperfezioni non abbondano), effettivamente nonostante il caldo assassino durava ma diventava lucidissimo nel giro di poco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vorrebbe un serio studio statistico per togliere il dubbio una volta per tutte: le italiane sono tutte abbronzate (tranne una discreta fetta di beauty blogger) o le case cosmetiche ci identificano con qualche soubrette drogata di lettino abbronzante? ISTAT, pensaci tu!

      Elimina
  15. Risposte
    1. Alla faccia dell'avorio, è quello che ho pensato anch'io!

      Elimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...