mercoledì 26 settembre 2012

Recensione: Labello Hydro Care

Labello Hydro Care
Un classico da supermercato: una delle innumerevoli varianti del Labello.

Prezzo: 2,50 euro (variabile) Quantità: 4,8 grammi/ 5,5 ml
Rivenditori: Super- e ipermercati, negozi di articoli per l’igiene della persona, profumerie PAO: 12 mesi
Provenienza: Non indicata Indicato per: Labbra secche
Periodo di prova: 2 mesi e mezzo
 
Dal sito Labello: Hai le labbra secche e bisognose di idratazione? Hydro Care le idrata intensamente e a lungo. Arricchita di acqua pura ed Aloe Vera, la sua formula rende di nuovo lisce e morbide anche le labbra più secche. La formula innovativa di Labello agisce in profondità, favorendo il naturale processo di idratazione per labbra ancora più lisce, morbide e belle. La sua consistenza è leggerissima e non appiccica lasciando le labbra morbide e  regalando loro una delicata e piacevole profumazione.
Come molti prodotti simili, anche questo Labello è venduto all’interno di un blister di plastica e cartoncino, decorato in maniera accattivante per renderlo immediatamente riconoscibile. Lo stick è bianco lucido, il cappuccio invece è in plastica azzurra satinata semi-trasparente decorata con dei cerchietti (riferimento alle bollicine d’acqua?). Nulla di trascendentale, comunque apprezzo questi astucci perché sono abbastanza solidi e, a differenza di quelli di altri balsami labbra (gli Yes To ad esempio), non hanno un perno centrale che “buca” il prodotto e ne rende difficile il rientro nella confezione. L’unica pecca è che, dopo molti mesi, in alcuni stick il meccanismo di chiusura si consuma e la confezione rischia di aprirsi dentro la borsetta.

Il prodotto si presenta come uno stick bianco dall’odore leggero e indefinibile. Durante l’applicazione scorre senza difficoltà e lascia le labbra leggermente lucide e non appesantite, a patto di non applicarne una quantità eccessiva.

Labello Hydro Care

Purtroppo per lui, questo Labello è capitato in un periodo che avrebbe messo a dura prova qualsiasi balsamo labbra: quello prima degli esami. Ore passate a ripetere e a sorseggiare acqua per non perdere la voce; smorfie di nervosismo e labbra mordicchiate: Labello Hydro Care avrà fatto il possibile ma le mie labbra non erano certo al top, nonostante lo usassi forsennatamente, tanto da consumarlo in pochi mesi. Durante le settimane più tranquille, invece, ha svolto il suo lavoro in maniera dignitosa: dopo mezz’ora l’effetto lucido è scomparso ma le labbra sono comunque rimaste morbide durante le ore successive. Non è comunque il prodotto più emolliente che mi sia capitato tra le mani: dopo alcune ore (quando posso, applico il balsamo labbra a orari prestabiliti, altrimenti me ne dimentico. Non guardatemi cosi!) sentivo il bisogno di riapplicarlo più di quanto non mi accadesse con altri prodotti.

In base alla mia esperienza è un prodotto leggero e adatto a condizioni d’uso non impegnative, non per labbra secche; in ogni caso preferisco il Labello Classic Care o il balsamo labbra Hello Kitty Dialpha.

INCI: Octyldodecanol, Caprylic/Capric Triglyceride, Cera Microcristallina, Ricinus Communis Seed Oil, Cetyl Palmitate, Myristyl Myristate, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Ethylhexyl Methoxycinnamate, Aqua, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Cera Carnauba, Butyrospermum Parkii Butter, Simmondsia Chinensis Oil, Tocopheryl Acetate, Aloe Barbadensis Gel, Vitis Vinifera Seed Oil, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Cera Alba, C20-40 Alkyl Stearate, Benzyl Alcohol, BHT, Parfum.

12 commenti:

  1. Io ho ancora un Labello blu da finire, dopodiché non ne prendo più! Ormai l'ho sostituito col balsamo labbra dell'Erbolario, che costa un po' di più, ma almeno non devo continuare a riapplicarlo ogni cinque minuti visto che idrata veramente le labbra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna a me, casi straordinari a parte, bastano i Labello, anche senza riapplicarli di continuo. Ma l'Hydro Care non è mai stato tra i miei preferiti. Tra l'altro, tra tutti i prodotti che ho provato, quello di cui meno sentivo il bisogno di riapplicare spesso era un balsamo labbra inglese super economico... A base di petrolatum. :/

      Elimina
  2. Risposte
    1. Anche a me in genere piacciono, ma l'Hydro Care non mi ha mai convinta. Speravo l'avessero riformulato.

      Elimina
  3. mi sa che su di me non funzionerebbe molto, ho labbra disastrate sempre ><

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo anch'io che non andrebbe bene nel tuo caso.

      Elimina
  4. E' tantissimo che non uso i Labello, da quando ho provato il balsamo labbra di Lush mi trovo così bene che non lo cambio più! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai provati i Lush, purtroppo qui non esistono punti vendita. E si sa: lontano dagli occhi, lontano dal cuore (o, meglio, dal carrello!).

      Elimina
  5. ciao!
    io da quando ho scoperto i balsami labbra dei provenzali ho buttato tutti i labello che avevo, perchè mi sono resa conto che non idratano per niente le labbra..quelli dei provenzali sono proprio un altro mondo!!
    però se proprio devo salvarne uno, salvo anche io il classico labello dalla confezione blu :)
    mi sono iscritta ora al tuo blog grazie al gruppo blogincontro su fb :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli de I provenzali sono in lista dei desideri, dovrei smaltire però qualcuno dei balsami labbra che ho da parte... Già, sono un'accumulatrice di Labello!

      Elimina
  6. Anch'io accumulo balsami (ho un quintale di Provenzali e Burt's Bees presi quando erano in offerta) :-) e amo gli Hello Kitty Dialfa.
    Labello e simili non li uso da tantissimo ormai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le offerte mi fregano sempre; ogni volta penso che si tratti di un'occasione irripetibile, e invece... Finisco solo col riempirmi la casa.

      Elimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...