giovedì 1 novembre 2012

ABC Challenge (e recensione): J come Nubar Jewel


Nubar Jewel
Con questo post, oltre a parlarvi di uno smalto con la S, mi intrufolo nell'ABC Challenge, una sfida (senza vincitori né vinti) in cui bisogna mostrare uno smalto o una nail-art ispirate liberamente alla lettera del giorno. Profonda stima per coloro che partecipano abitualmente!



Prezzo: Da 7.85 a 8.00 £ Quantità: 15 ml
Rivenditori: FeelUnique.com, BeautyBay.com, Nubar-nailz PAO: Non indicato
Provenienza: Made in USA Colori disponibili: 8 (Prism Collection)

Dal sito Nubar: Delicate light brown with bold rainbow holographic glitter is filled with holographic glitter reflecting every color of the rainbow, with base colors just as varied, ranging from subtle neutrals to vivid pink to pale blue. Going a step beyond holographic nail lacquers, nubar’s Prism Collection is a celebration of color and light. As all nubar products, they are free of formaldehyde, toluene, and (DBP) phthalate, as well as vegan and cruelty free. (Marrone chiaro delicato con dei vivaci glitter olografici dai bagliori arcobaleno [Credo manchi della punteggiatura qui, ndb]. Ricca di glitter olografici che riflettono ogni colore dell’arcobaleno, con vari colori base, che vanno dai discreti neutri al rosa vivo fino al blu pallido. Andando oltre gli smalti olografici, la collezione Prism di Nubar è una celebrazione del colore e della luce. Come tutti i prodotti Nubar, sono privi di formaldeide, toluene e (DBP) ftalati, oltre che vegani e cruelty free).
Lo smalto è contenuto in una boccetta dalla base larga, difficile da ribaltare. L’ergonomico tappo è di colore argento invece del solito nero tipico della marca, per segnalare l’appartenenza dello smalto ad una collezione, la Prism Collection. La sua peculiarità è la presenza di una moltitudine di particelle olografiche di grandi dimensioni, che donano dei bagliori multicolore in modo differente dai classici olografici linear e dagli smalti contenenti glitter di grandezza standard. Sono incerta se appartenga ai cosiddetti scattered holographic (smalti olografici con bagliori più sparsi rispetto ai linear) o agli holographic glitter (smalti con glitter olografici). Jewel è un marrone talpa shimmer ricchissimo, per l’appunto, di grossi brillantini olografici. Questi ultimi, aderendo alle pareti della boccetta, creano la “fiammata” tipica degli smalti olografici; questo non accade però sulle unghie. Ma non è per forza un male!

Nubar Jewel
La boccetta al sole.

Il pennellino, seppur non sottilissimo, è del tipo classico a sezione circolare. Lo smalto non è molto denso, ma abbastanza per mantenere in sospensione le particelle brillanti. La prima passata è semi-trasparente e non omogenea, ma già mostra le caratteristiche di questo smalto: asciugatura piuttosto rapida (soprattutto la prima passata), pazzeschi luccichii multicolore e una curiosa finitura “ruvida” dovuta ai grossi brillantini olografici. Non sono necessarie particolari cautele durante la stesura, fatta eccezione per la maggior quantità di smalto necessaria per le passate successive alla prima. Il pennellino, con la sua attitudine al raccogliere più prodotto di quanto ci si aspetti, facilita il compito. Due passate dovrebbero essere sufficienti; io ne ho effettuate tre, la prima volta perché feci pasticci su un’unghia (ti pareva!), successivamente perché… Mancava qualcosa. Pensieroso Sarà l’abitudine, sarà la maggiore quantità di glitter… Insomma: preferisco dare una terza mano di smalto, senza tuttavia trovarvi un perché.

Nubar Jewel swatch
Nubar Jewel, singola passata. Interno.

Nubar Jewel swatch
Nubar Jewel, singola passata. Luce solare diretta.

A lavoro terminato, Jewel è luminoso, ricco di riflessi visibili anche al chiuso (in determinate condizioni) e sotto le luci artificiali; inoltre, a differenza degli holo lineari in mio possesso (Shaka Hologram Nude e Nfu-Oh 61*), difficilmente rimane privo di brillii olografici e, in ogni caso, risulta non smorto e più gradevole alla vista. La superficie è molto ruvida “grazie” ai glitteroni che sporgono letteralmente dallo smalto. Certo, se così non fosse non ci sarebbe neppure la metà di questi riflessi (il Collistar Nero Lurex possiede brillantini olografici “bidimensionali” e, in confronto, è decisamente moscio), ma le unghie che fungono da scrub non sono il mio ideale. Purtroppo, perlomeno con un topcoat fissatore come il Mavala Colorfix, non sono bastate tre passate effettuate in giorni diversi per rendere la superficie dello smalto lucida come vetro: il topcoat, asciugando, aderisce alle asperità sottostanti, attenuandole soltanto. Ovviamente maggiore il numero di passate di topcoat, più la manicure risulterà lucida ma, a patto di non utilizzare qualche prodotto capace di creare più spessore, tentare di raggiungere una lucentezza cristallina  potrebbe rivelarsi un gioco che non vale la candela. Ritengo che con due passate di topcoat/smalto trasparente si raggiunga un buon compromesso. È un peccato che sia difficile lucidarlo, perché i coloratissimi bagliori di Jewel sembrano essere amplificati dalla superficie liscia.

Nubar Jewel swatch
Nubar Jewel, tre passate. Interno.

Nubar Jewel swatch
Nubar Jewel, tre passate. Luce solare diretta. Appare più scuro e "freddo" di quanto sia in realtà.

La manicure è durata più di una settimana, complici sicuramente le numerose passate di topcoat. Al momento della rimozione bisogna faticare un poco a causa dei glitter, tuttavia basta il classico batuffolo di cotone intinto nel solvente.

Nubar Jewel swatch
Nubar Jewel, tre passate più topcoat Mavala Colorfix. Interno.

Nubar Jewel swatch
Idem come sopra. Tentativo fallito di fotografare i bagliori di questo smalto.

Nubar Jewel swatch
Nubar Jewel, tre passate con topcoat Mavala Colorfix. Luce solare diretta.

Nubar Jewel swatch
Come sopra: in realtà è molto più "psichedelico".
 
Mi è piaciuto tantissimo: pur non essendo sfavillante come i classici olografici lineari, è uno smalto ricco di riflessi, gradevole in diverse situazioni di illuminazione, duraturo e semplice da applicare. Armatevi di un topcoat (o uno smalto incolore) piuttosto denso, a meno che non vi piacciano le unghie-grattugia.

Il video mostra Jewel (tre passate più Colorfix) in tre situazioni diverse: interno, luce artificiale (non sono così sicura di questa) e in pieno sole.

video


Date un'occhiata anche alle proposte delle altre ragazze per la lettera J, ci sono delle vere chicche!


INCI: Ethyl Acetate, Butyl Acetate, Nitrocellulose, Adipic Acid/Neopentyl Glycol/Trimellitic Anhydride Copolymer, Isopropyl Alcohol, Triphenyl Phosphate, Trimethyl Pentanyl Diisobutyrate, Butyl Alcohol, Stearalkonium Hectorite, Citric Acid, Benzophenone-1, Dimethicone, May Contain: Mica, Titanium Dioxide, Black Iron Oxide, Red Iron Oxide, FD&C Yellow #5, Ferric Ammonium Ferrocyde Anide, Bismouth Oxychloride, D&C Red #7, D&C Red #6, D&C Red #34.
*Madonnasantoddio-che-robba-è-questa-dovrei-rifare-le-foto-ma-sarebbe-un-lavoro-del-cavolo-per-uno-smalto-che-non-calcola-più-nessuno-e-devo-preparare-due-mega-esami-!

52 commenti:

  1. Odddddddio, è stupendo! Adoro, adoro, adoro, ADORO ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in tante a condividere l'amore per questi olografici, eh? :)

      Elimina
  2. Cavoli ma è bellissimo! È un'ottima idea quella di mettere i video per vedere l'effetto che fanno gli smalti sotto diverse luci, brava :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! A dire il vero non mi piace il modo in cui li riduce e comprime Blogger, non che il video originale sia in HD, ma neppure 'sto francobollo! -_-" Devo studiarmi Youtube e le opzioni per inserire video e renderli disponibili solo a chi ha il link.

      Elimina
  3. con 3 passate è davvero bellissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, una sola non basta. A dire il vero, se non siete impacciate come me, ne basterebbero anche due, vedi la proposta di Piola's Nail Lounge, che ha scelto questo stesso smalto per la lettera J.

      Elimina
  4. E' invredibilmente bello *_*

    RispondiElimina
  5. Benvenuta! Fortuna che c'è qualcuno a cui questo smalto piace e/o sta bene, il mio lo troveranno gli archeologi fra 100 anni usato pochissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice! Se vedeste la mia mano in atteggiamenti "normali" (senza artigliare innocenti boccette), vi verrebbero i brividi... Ho tutte le dita storte e con le unghie lunghe si nota tantissimo! :D Ma chissenefrega, a me piacciono! ;)

      Elimina
  6. sono in vena di holo "shatterd" anche io ultimamente e questo è stupendo *.*

    anche io sono fan dell'ABC challenge,anche se sta creando bisogni in continuazione XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, la lista dei desideri cresce a dismisura a forza di vedere tutti questi bellissimi smalti.

      Elimina
  7. Risposte
    1. Sto pensando di regalargli un fratellino, eheheh! :D

      Elimina
  8. Anche io trovo che prima delle 3 passate gli manchi qualcosa. Peccato che la mia pigrizia mi impedirebbe di arrivarci a farne 3...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, è caruccio anche con due, che pigramente non vi ho fotografato, ma lo puoi vedere in azione nel blog di Piola, che trovi tra le partecipanti alla sfida di oggi. Comunque, asciuga abbastanza velocemente e anche tre passate sono digeribili. :)

      Elimina
  9. bello *-* ho un nubar holo e lo adoro :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Reclaim per caso? Io sto aspettando la giornata ideale per provarlo, ma con questo tempo... Aspetta e spera!

      Elimina
  10. Anch'io preferisco la versione con tre passate!

    RispondiElimina
  11. Lo smalto è veramente bello, a me non credo darebbe fastidio la superficie ruvida, più che altro mi ricorderebbe un po' gli smalti dal finish "suede"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici? Mai provati i suede, pensavo fossero dei semplici matte con dei brillantini... Comunque, non è male neppure senza topcoat, è questione di gusti personali, a me piace molto lo smalto lucido.

      Elimina
  12. Con tre passate concordo è davvero bello, però son troppe 3!!!
    Però il colore mi piace un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è male neppure con due, purtroppo non ve le ho mostrate perché avevo fatto il solito pastrocchio strisciando il pennello asciutto sull'unghia, un'altra partecipante al challenge - Piola - ha mostrato la bellezza di Jewel anche con due sole passate.

      Merita davvero.

      Elimina
  13. Peccato che le foto di qualsiasi holo non rendano in questo periodo perchè è davvero bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lol, ho controllato e le foto sono di metà maggio... Come dire: non rendono praticamente mai! :D

      Elimina
  14. E' stupendo... Mi piacciono tantissimo questi colori così particolari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me, sto pensando seriamente di prendere un altro smalto di questa collezione.

      Elimina
  15. Madre, che cosa splendida che è!
    (E intanto ho perso la facoltà di mettere insieme due parole due di senso compiuto)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti sentire me quando perdo la facoltà di formulare pensieri compiuti, praticamente emetto solo versi. :)

      Elimina
  16. Ma esisterà mai uno smalto Nubar che non mi piace...? Sono tutti stupendi! T_T

    RispondiElimina
  17. lo sognerò stanotte. non dico altro. omioddio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, è capitato anche a me di sognare smalti e cosmetici! :D

      Elimina
  18. è un bellissimo colore, mi era sfuggito questo colore tra i Nubar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho scoperto tramite gli swatches e le descrizioni di Scrangie, le immagini su Feelunique (dove l'ho acquistato) non gli rendevano affatto giustizia.

      Elimina
  19. Ciao, non conoscevo il tuo blog, mi iscrivo al volo!
    Questo smalto è pazzesco, mi piace un sacco! ;)

    RispondiElimina
  20. è fantastico *_* lo voglio anch ioooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo trovi nei negozi online che ho indicato. Non è economico, ma Natale è vicino, no? :)

      Elimina
  21. L'effetto è bellissimo <3<3...Peccato che le unghie grattugia mi diano sui nervi :-/ (però avrei modo di consumare un po' di top coat, compro tutti gli Essence possibili e immaginabili e non li uso mai)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neppure a me piacciono tantissimo, "purtroppo" ho la buona abitudine di usare un topcoat alla volta e non sono esattamente felice di consumarne a litri!

      Elimina
  22. Risposte
    1. Tutta la collezione Prism non è male; Nubar tira fuori collezioni veramente notevoli.

      Elimina
  23. Eh, ma che bello questo colore!!! Io di Nubar ho l'Absolut e il Reclaim, li amo con tutta me stessa *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho Reclaim, ma non lo ho ancora provato... *si autobastona*

      Elimina
  24. ti sei infilata quando ho dato forfait io XD
    con una passata non mi piace, poi migliora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una passata è decisamente meh (anche se si potrebbe utilizzare come topper), personalmente lo adoro anche perché è uno dei pochi Nubar che possiedo che non mi richiedono la base.

      Elimina
  25. Accipicchia che bello! *__*
    Non ho mai provato Nubar ma questo colore me lo sono segnato. Stupendo <3

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...