venerdì 15 febbraio 2013

Recensione: Orly Mini Smalto Monroe’s Red

Orly Mini Smalto Monroe’s Red

Finalmente colmo una (fra le tante) grave mancanza di questo blog: la recensione di uno smalto rosso, il colore per eccellenza delle lacche per unghie. Sarà divino come la diva Marylin?

Prezzo: 7,90 euro (Mini) Quantità: 5,3 ml
Rivenditori: Saloni concessionari Orly PAO: 36 mesi
Provenienza: Made in U.S.A. Colori disponibili: 48 (Mini)

Dal sito Orly: These bitty bottles are perfect for pocket or purse, and so collectible you'll want them all! With a total of 48 shades, the Manicure Miniatures collection now includes everything from the classic cremes you love all week to dazzling glitters for that Saturday night when you want to rock the house. (Queste piccole boccette sono perfette da portare in tasca o in borsetta e ti verrà voglia di collezionarle tutte! Con un totale di 48 tonalità, la collezione Manicure Miniatures ora include di tutto, dai classici cremes che adori per ogni giorno della settimana agli abbaglianti glitter per quel sabato notte in cui vuoi stupire tutti.).
La boccetta dei mini Orly (5,3 millilitri contro i 18 di quella normale) potrebbe sembrare una mera versione rimpicciolita della sorella maggiore, ma in realtà ci sono alcune differenze funzionali. Per prima cosa, niente famoso tappo gommato della marca, sostituito da semplice plastica rigida; lo stesso tappo, causa dimensioni ridotte, non è ergonomico come l’impugnatura della boccetta standard; per finire, il pennellino è davvero “ino”! Trovo che sia addirittura più piccolo di quello degli Orly ipertrofici (che già non mi entusiasmava): oltre a coprire solo una piccola porzione dell’unghia, questo pennellino non trattiene molto prodotto, costringendomi a intingerlo più volte nella boccetta per ogni dito, mignolo a parte.

Orly Mini Smalto Monroe’s Red swatch
Orly Mini Smalto Monroe’s Red, due passate. Foto scattata al sole.

Per fortuna, la formula fluida e autolivellante di Monroe’s Red, ha evitato che l’applicazione “a rate” producesse danni. La caratteristica che più mi è piaciuta è la stesura perfettamente omogenea: nessuna zona meno coperta, né striature. La prima passata lascia già una buona quantità di colore e, se avete le unghie corte, potrebbe bastare; sulle mie si notava troppo la linea tra parte aderente e parte libera. Con due passate la copertura è praticamente perfetta, l’avverbio è qui per i più pignoli osservatori che noteranno come, al sole, la linea maledetta sia ancora intuibile (oltre che per il semplice motivo che adoro gli avverbi. Appesantiranno il testo, ma senza di loro non credo sarebbe possibile rendere appieno la varietà del mondo). Ciliegina sulla torta, lo smalto asciuga in fretta ed è molto lucido.

Monroe’s Red nella boccetta appare come un vivace rosso fragola con – pochi – microscopici brillantini dorati. Questi ultimi sulle unghie sono invisibili praticamente in ogni condizione di luce e il risultato non differisce da un rosso creme. Non amando questo colore sulle unghie, ho dovuto aggiungergli dei brillantini veri con un topper Kiko. Il pastrocchio (che vi mostrerò presto) è durato sei giorni, con qualche piccola sbeccatura. La rimozione è stata abbastanza veloce, ma il rosso mi ha macchiato leggermente le unghie.

Orly Mini Smalto Monroe’s Red swatch
Orly Mini Smalto Monroe’s Red, due passate. Foto scattata all'ombra.

In sintesi: ottima formula ma mini-applicatore non eccelso. Il colore non è per nulla il mio genere e non lo trovo nemmeno particolare: per 1 euro (prezzo del giornale al quale era allegato) si può fare, a prezzo intero non l’avrei mai considerato. Ammetto però che il mio giudizio sia particolarmente duro e influenzato dal mio non-amore per questo colore; sono curiosa di leggere cosa ne pensano le fan del rosso.
INCI: Ethyl Acetate, Butyl Acetate, Nitrocellulose, Adipic Acid/Neopentyl Glycol/Trimellitic Anhydride Copolymer, Isopropyl Alcohol, Tosylamide/Epoxy Resin, Triphenyl Phosphate, Propyl Acetate, Trimethyl Pentanyl Diisobutyrate, Styrene/Acrylates Copolymer, Acetyl Tributyl Citrate, N-Butyl Alcohol, Stearalkonium Hectorite, Stearalkonium Bentonite, Silica, Mica, Trimethylpentanediyl Dibenzoate, Benzophenone-1, Polyvinyl Butyral, Citric Acid, Dimethicone, Trimethylsiloxysilicate. May Contain (+/-): CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 15850 (Red 6), CI 73360 (Red 30), CI 77491 (Red Iron Oxide), CI 77499 (Black Iron Oxide), CI 77492 (Yellow Iron Oxide), CI 15880 (Red 34), CI 15850 (Red 7), CI 19140 (Yellow 5), CI 77163 (Bismuth Oxychloride), CI 77510 (Ferric Ammonium Ferrocyanide), CI 42090 (Blue 1), CI 60725 (Violet 2), CI 47005 (Yellow 10), CI 77000 (Aluminum Powder), CI 77489 (Brown Iron Oxide), CI 77007 (Ultramarines), CI 77266 (Black 2), CI 77288 (Chromium Oxide Greens).
Questo prodotto è stato ricevuto in omaggio allegato ad una rivista. I giudizi espressi in questo post sono la mia sincera opinione non influenzata dall’omaggio. Per ulteriori informazioni consultate il disclaimer.

37 commenti:

  1. io amo il rosso sulle unghie, e questo mi pare davvero un bel rosso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come punto di rosso piace anche a me, ma sulle unghie proprio non sopporto questo colore.

      Elimina
  2. A me piace proprio perché non si vedo i brillantini (e amo gli avverbi!)!

    RispondiElimina
  3. A me in generale gli smalti rossi piacciono anche se in pratica non li uso tanti...questo non mi dispiace! Non ho mai provato gli smalti Orly.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io possedevo già quattro smalti di questa marca ma diverso finish, che per vari motivi non mi hanno soddisfatta del tutto. Questo invece è di ottima qualità. Non sei riuscita a trovarli in allegato con Tu Style? Era l'occasione perfetta per provarli senza spendere molto. :(

      Elimina
    2. Purtroppo non li avevo trovati :(

      Elimina
  4. Risposte
    1. Già, se fosse un rossetto sarebbe tra i miei preferiti.

      Elimina
  5. Ma sai che l'avevo preso anch'io con la rivists, ma non l'ho ancora provato!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono nella tua situazione con il prugna: giace ancora nel cassetto dei mai-provati!

      Elimina
  6. Il colore è fantastico! Mi ricorda molto qualcosa delle favole, come la mela di Biancaneve :)
    Timeless Mode

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, la mela di Biancaneve è un ottimo paragone.

      Elimina
  7. Non è un rosso particolare, hai ragione.
    E forse non l'avrei considerato a prezzo pieno.

    RispondiElimina
  8. Questo è il mio rosso. Ce l'ho su proprio ora ma io preferisco fare una sola passata e ho notato che facendo così mi dura di più! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Io invece trovo che una sola passata (dei pochi smalti coprenti che possiedo) mi si consumi in pochissimo tempo. Meglio così, ti durerà di più anche la boccetta.

      Elimina
  9. Ce l'ho anche io e pure adorando il colore, trovo il pennellino di una scomodità pazzesca, io sono una di quelle che preferisce i pennelli giganteschi degli smalti Catrice e OPI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pennelli giganteschi forevah! Non sapevo li proponesse pure Catrice, mannaggia alla Coin che è troppo scomoda da raggiungere.

      Elimina
  10. Che bello, fantastico... ti sta benissimo!

    RispondiElimina
  11. Potevo non prendere un Orly a quel prezzo? Infatti li ho tutti e tre. Questo non mi dispiace e l'idea delle boccette piccole non è male (devo vedere se ci sono anche gli ultimi glitter): i 18ml standard o li dividi con qualcuna o ti durano una vita (o due)!!
    PS: io mi trovo malissimo con i pennelloni cicciosi della Catrice :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, i 18 ml sono troppi per chiunque non utilizzi solo uno/due smalti. Però i siti dai quali acquisto (acquistavo? Con 'sta storia della Royal Mail...) vendono principalmente il formato grande, e ad un prezzo molto competitivo con i 7,90 euro dei rivenditori italiani.

      Riguardo al pennello Catrice ho letto e visto la foto sul tuo blog; in effetti la forma è strana! Io mi trovo bene con i pennelli Deborah e Rimmel, ma in effetti bisogna sempre provare.

      Elimina
    2. Non mi parlare della RM...Ho due plichi due persi per strada ç_ç che sfiga, era anche da un po' che non ordinavo...
      Comunque a me piace il pennello piatto di solito, anche il nuovo Essence ci può stare (non è proprio a scopettone). I Catrice li preferivo prima!

      Elimina
    3. Spero tutto si risolva per il meglio! Accidenti, vorrei proprio sapere quanti aerei sono saltati in aria per delle boccette di smalto o profumo... Mi sembra la solita legge fatta da chi non conosce la realtà che deve regolamentare.

      Non ho ancora provato i nuovi Essence, shame on me!

      Elimina
  12. Bello il colore. Non amo molto gli applicatori piccoli, preferisco di gran lunga i pennelli grandi, con la punta tonda: garantiscono un'applicazione migliore, uniforme e più veloce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io preferisco i pennelli larghi, ma credo sia importante anche la formula. Questo Orly è davvero un piacere da applicare, nonostante il pennellino minuscolo.

      Elimina
  13. colore bellissimo anche se con la mia carnagione non starebbe proprio benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, è importante che la tonalità si armonizzi con i nostri colori. Ma questo rosso mi è sembrato piuttosto equilibrato. Se dovessero riproporre l'omaggio potresti provarlo.

      Elimina
  14. Ehi, c'è un premio per te sul mio blog!

    RispondiElimina
  15. uffa io non ne ho trovato nemmeno uno in edicola! :(((((
    questo è veramente bello ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che sfortuna! Ti capisco, anch'io solitamente non riesco a trovare gli omaggi o, quando sono "fortunata", becco la confezione già secca (mascara Chanel, parlo con te).

      Elimina
  16. Sei giorni?? Stica!!! Comunque è proprio un bella tonalità di rosso! Mai provato niente di Orly...rimedierò anche se non è economicissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dati da prendere con le pinze: a me gli smalti durano molto perché non stresso molto le unghie (leggi: non faccio nulla e se lo faccio uso i guanti!). :D

      Fammi sapere come ti trovi!

      Elimina
  17. Io questo colore lo definisco "rossognotta" (rosso mignotta)..Avevo fatto una mega review dei miei smalti rossognotta qualche mesetto fa!
    A me piace parecchio, la durata è eccezionale! Però dubito che spenderei certe cifre per uno smalto...Mi sono tolta uno sfizio con un opi ma basta! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo, ma temo di non aver neppure commentato! :(

      Qualitativamente piace tantissimo anche a me, ma il rosso non è il mio colore... Fortunatamente è quello di mia sorella, ha già fatto fuori 1/3 della boccetta.
      Neppure io spendo grandi cifre per gli smalti, i maggiori "lussi" che mi permetto ogni tanto sono i Nubar a 7 euro e poco altro, ma solo per colori particolarissimi.

      Elimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...