domenica 15 dicembre 2013

Recensione: L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry

L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry
Questo è il pseudo-Chubby della L’Oréal. Ce ne sono tanti come lui, ma questo è il loro.

Prezzo: 12,90 euro circa Quantità: Non indicata
Rivenditori: Profumerie concessionarie L’Oréal Paris, negozi di articoli per la cura della persona PAO: 24 mesi
Provenienza: Made in Italy Colori disponibili: 6 sul sito, ma ho intravisto altre tonalità in negozio

Dal sito L’Oréal Paris: Il gloss ritorna cool!
1) Pratico, si applica in un gesto
2) Colore pieno, laccato
3) Cremoso e idratante, non appiccica
Citazioni toste oggi, già. Temperatura sotto lo zero  La confezione è una perfetta imitazione di quella dei Chubby Stick di Clinique: un matitone di plastica in tinta col prodotto contenuto, con tappo ed estremità argentati. Girando quest’ultima, si fa avanzare la mina (o, meglio, lo stick); ho dubbi sulla solidità del meccanismo e ho preferito non giocarci. La forma a matitone occupa poco spazio e permette a questo cosmetico di mimetizzarsi tra gli onnipresenti oggetti di cancelleria: caratteristica simpatica per chi non ama mostrare i propri cosmetici in giro. Il colore #900 Miss Cherry è un rosso ciliegia a base fredda, privo di brillantini di ogni sorta, dal finish semi-trasparente e lucido. Appare meno cupo rispetto al colore della confezione. A differenza di altri Glam Shine, Balmy Gloss è privo di profumazione.

L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry
L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry

La mina è morbida e si sforma presto con l’uso; spesso questi matitoni sono ritenuti semplici da applicare ma, forse per il colore o forse per la mia inettitudine, non definirei Miss Cherry il prodotto labbra ideale da stendere con leggerezza quando si ha fretta. Pur non garantendo copertura totale, già una singola passata vela le labbra di rosso, quanto basta per apparire in disordine se non si cura l’applicazione, magari usando un pennellino per definire i bordi se non si ha la manualità necessaria e/o la punta è consumata. Balmy Gloss scivola lasciando un sottile strato di prodotto, dalla consistenza cremosa, confortevole ma al contempo leggera e non appiccosa, simile ad alcuni balsami labbra come il Labello Hydro Care. È possibile intensificare il colore ripassando il prodotto, fino ad ottenere un bel punto di rosso piuttosto acceso, anche se un occhio attento (il nostro!) noterà che non si tratta di un rossetto ad alta pigmentazione. Allo stesso modo è possibile amplificare l’effetto lucido, ma non raggiungerà mai la lucentezza vinilica degli omonimi gloss L’Oréal o, abbassando – tanto – l’asticella e restando tra matitoni, neppure del lato glossato dello Sheer&Creamy Lipstick Duo di Kiko (collezione Blooming Origami).

L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry
L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry. Foto scattata in interno.

L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry
L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry. Foto scattata al sole.

Non è un prodotto a lunga tenuta, ma è possibile ottenere tempistiche discrete con alcuni accorgimenti, temo però non comodi per tutti.
Dal punto di vista del colore, dopo qualche tempo (un’oretta e mezza massimo parlando a mitraglia) Miss Cherry comincia ad affievolirsi nella parte interna delle labbra: si nota principalmente in giornate soleggiate e, tartassando di domande madre, padre, sorella e gatto, pare che l’unica ad accorgermene sia io. Fortunatamente, basta premere le labbra con attenzione per riportare la situazione sotto controllo, ma rimane un bel punto a sfavore. Non si infila nelle pieghette.
Riguardo la lucentezza, questo Balmy Gloss, che già non partiva col botto, si opacizza col tempo. Non è comunque una tragedia come quella sopra citata.
Punto idratazione: sorprendentemente buono. Se avete labbra idratate e non prevedete viaggi in Sahara (o soste interminabili in zona climatizzatore), potrete indossarlo senza problemi anche da solo. Quasi sempre applico il balsamo labbra, accuratamente tamponato, sotto gloss e rossetti, ma con Miss Cherry sono riuscita a farne a meno. Per di più, trovo che applicato in solitaria duri più a lungo e sbiadisca più lentamente. Non può comunque sostituire un trattamento per labbra secche o un balsamo labbra a prova di vento gelido.
Dopo tre ore circa preferisco ritoccarlo, soprattutto nella parte interna. Per evitare accumuli di prodotto, tampono le labbra con un fazzoletto prima di riapplicarlo. Dire che si trasferisce e non resiste ai pasti mi pare lapalissiano.

L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry
L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry. Foto scattata in interno. Non ho fatto troppe passate per non "pompare" l'effetto, ma tenete presente che mi è impossibile non fare avanti e indietro con rossetti e gloss!

L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry
L’Oréal Paris Glam Shine Balmy Gloss #900 Miss Cherry. Foto scattata al sole, dopo un'ora circa dall'applicazione. Notate lo scolorimento al centro della bocca.

Un prodotto carino ma non imperdibile: praticissimo da portare in giro ma non da applicare, funge un po’ da rossetto glossato e un po’ da balsamo labbra, senza eccellere in nessuno dei due aspetti. Se il prezzo dei Chubby Stick Intense (i classici sembrano troppo trasparenti per compararli) vi blocca, questo (reperibile tranquillamente anche a meno di 7 euro) potrebbe fungere da leva-sfizio economico.
INCI: C18-36 Acid Triglyceride, Diisostearyl Malate, Trimethylolpropane Triisostearate, Lanolin Liquida/Lanolin Oil, Hydrogenated Polyisobutene, Polyethylene, Cera Microcristallina/Microcrystalline Wax, Cetearyl Ethylhexanoate, Ceresin, Synthetic Fluorphlogopite, Distardimonium Hectorite, Lecithin, Aluminum Hydroxide, Ethylene/Propylene/Styrene Copolymer, Butylene/Ethylene/Styrene Copolymer, Dicalcium Phosphate, Propylene Carbonate, Alumina, Tocopherol, Ascorbyl Palmitate, BHT, Citric Acid, [+/- May Contain: Mica, CI 77891/Titanium Dioxide, CI 77491, CI 77499/Iron Oxides, CI 15850/Red 7 Lake, CI 77120/Barium Sulfate, CI 15850/Red 6, CI 45380/Red 33 Lake, CI 19140/Yellow 5 Lake, CI 15985/Yellow 6].

12 commenti:

  1. effettivamente lo trovo migliore di quelli classici, io ce l'ho di kiko e mi piace molto :)
    grazie per la recensione perchè ad un prezzo piccolo è comunque un buon prodotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla! Avevo swatchato anche quelli Kiko, ma riuscii a trattenermi dall'acquisto. I Chubby classici non mi convincono tanto, ma se facessero un set con quelli Intense sarei decisamente interessata.

      Elimina
  2. Io ho snobbato chubby stick e similari, ma in effetti mi sembrano carini e pratici. Se vedo un colore che mi convince, puccio e decido :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto tentando fortemente di snobbare quelli Intense, ma resistere ai set (anche dei classici) è dura... Sono così carucci visti tutti assieme! La pucciata è stata galeotta per questo Balmy Gloss, non l'avrei mai detto così pigmentato.

      Elimina
  3. Per questa cifra non mi pare male dai.. anche se sinceramente per un rossetto/balsamo continuo a preferire i Miss Pupa, perchè (almeno a differenza dei Chubby) hanno una durata maggiore..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, per 7-8 euro "si può fare", certo il prezzo di listino di 12 euro si avvicina troppo a prodotti di fascia più alta. Ma, a meno che non si viva in una landa desolata, è difficile non trovare L'Oréal in sconto!
      Mai provati i Miss Pupa, sembrano anche più comodi visto che sono in stick. Grazie del consiglio!

      Elimina
  4. E' decisamente più pigmentato di quelli Clinique, molto carino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, allora non era solo una mia impressione! :)

      Elimina
  5. Mi piace moltissimo il colore di questo chubby stick, proprio un colore originale!
    Io ne ho 3 di madina, e mi ci trovo molto bene. Tuttavia, non li trovo così pratici: basta un nulla per sbavare, come dici tu..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono un'imbranata tremenda con i matitoni: finché hanno la punta affilata va bene, appena si consumano è panico, specialmente con questo che non è trasparente.

      Elimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...