venerdì 21 marzo 2014

Recensione: Tesori d’Oriente Crema Corpo Aromatica Fior di Loto e Latte di Acacia

Tesori d’Oriente Crema Corpo Aromatica Fior di Loto e Latte di Acacia
Un altro viaggio olfattivo con Tesori d’Oriente. Ad essere sincera, non saprei in quale posto si dipinge in stile etrusco mentre si annusano fiori asiatici/australiani, ma non facciamo i pignoli…

Prezzo: da 4,00 a 8,00 euro Quantità: 300 ml
Rivenditori: Supermercati, negozi di prodotti per l’igiene della persona  e profumerie PAO: 12 mesi
Provenienza: Made in Italy Indicata per: Tutti i tipi di pelle
Periodo di prova: 7 settimane circa

Dal sito Tesori d’Oriente: Intensamente aromatico ed intrigante il profumo del Fiore di Loto accarezza i sensi con le sue note calde e morbide assicurando un senso di gradevole benessere. Questa soffice crema è l’ideale per proteggere quotidianamente la pelle e mantenerla idratata e vellutata.
Contenuta in una scatola di metallo decorata con figure ispirate alla pittura etrusca (il cui legame con un fiore originario di Asia e Australia mi sfugge, ma tant’è: è una bella e pratica confezione), la bianca e soffice crema ha un profumo non intenso come la collega al Papavero del Tibet, ma non è detto che sia un male: il mix tra note dolci e calde (vaniglia?) e sentori fioriti e acquatici potrebbe risultare opprimente per diverse persone. Per la sottoscritta, amante dei profumi dolci, una maggiore intensità sarebbe stata ben accolta. Confesso di non avere la minima idea dell’odore del vero loto.

Tesori d’Oriente Crema Corpo Aromatica Fior di Loto e Latte di Acacia
Particolare della confezione

La consistenza è piacevolissima al tatto durante l’applicazione, che necessita solo di un breve massaggio. Lascia la pelle morbida, vellutata e non unta. Purtroppo, la leggerezza di questa profumazione influisce negativamente sulla sua durata: pur sprigionandosi durante l’applicazione, l’aroma del Fior di Loto si affievolisce velocemente sulla pelle, e dopo poche ore non riuscivo a percepirlo neppure annusando.

Allo stesso modo delle altre creme della linea che ho acquistato (la già citata Papavero del Tibet e Orchidea della Cina), anche per la nostra Fior di Loto la consistenza burrosa trae in inganno: non è infatti una crema granché emolliente. Bastano pochi giorni senza riapplicarla affinché la pelle torni come prima, e non è una campionessa nell’ammorbidire la cute ispessita dai peletti incarniti che spuntano qualche settimana dopo la ceretta (odio totale).

Tesori d’Oriente Crema Corpo Aromatica
W il riciclo delle foto dai vecchi post!

Pur gradendo molto la profumazione, non credo la ricomprerò per via della scarsa intensità. È comunque una coccola piacevole per il corpo, a patto di avere una cute che non necessita di particolari cure e idratazione, come la mia.
INCI: Aqua, Ethylhexyl Stearate, Glyceryl Stearate SE, Glycerin, Isopropyl Myristate, Cetearyl Alcohol, Parfum, Nelumbo Nucifera Root Extract, Robinia Pseudoacacia Flower Extract, Passiflora Incarnata Seed Oil, Tocopherol, Myristyl Myristate, Dimethicone, Cyclopentasiloxane, Sodium Polyacrylate, Xanthan Gum, BHT, Alcohol Denat., Propylene Glycol, Phenoxyethanol, Imidazolidinyl Urea, Methylparaben, Ethylparaben, Propylparaben, Butylparaben, Isobutylparaben, Butylphenyl Methylpropional, Citronellol, Coumarin, Geraniol, Limonene, Linalool, Benzyl Salicylate.

12 commenti:

  1. Io queste creme le usavo come doposole, non erano molto emollienti ma rinfrescavano parecchio.
    Il legame con la pittura etrusca sfugge anche a me XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proporrò l'utilizzo come doposole a quell'abbronzatissima di mia sorella, grazie per l'idea!
      Magari secondo qualche servizio di Kazzenger gli Etruschi visitarono l'Australia e tornarono carichi di fiori di loto...

      Elimina
  2. Non mi è mai capitato di provare nulla di questa marca, a parte i classici deodoranti.
    La caratteristica di "non idratare" di queste creme idratanti, però, mi sembra decisamente troppo ricorrente, anche in altri brands.
    Vuoi per scostanza e pigrizia, ho deciso di darmi molto drasticamente all'olio di mandorle dolci ed ho risolto tutti i problemi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, in effetti sono in molti a fare creme troppo leggerine. Avendo la pelle già idratata di suo, però, continuo ad usarle, ma è sempre utile specificarlo.
      L'olio di mandorle puro è stato il mio peggiore incubo cosmetico. Lo utilizzai su seno e cosce durante una dieta per prevenire le smagliature (crediamoci), quelle poche gocce bastarono a farmi spuntare brufoletti su queste zone. Come ingrediente di cosmetici, però, lo tollero addirittura sul viso. Mistero!

      Elimina
    2. O.O accidenti, addirittura i brufoli! La mia pelle del corpo, invece, è talmente arida e disidratata che il boccione da mezzo litro mi dura veramente poco. Però, da quando lo uso, ho notato un leggero miglioramento nelle mie smagliature già presenti. Sul viso invece guai...a parte che già la mia pelle del viso produce olio in quantità industriali, però non riesco proprio a sentirmi la "faccia unta", preferisco creme che si asciugano in men che non si dica.

      Elimina
    3. Ci sono rimasta di stucco pure io, pensavo che neppure potessero uscire brufoli in quelle zone. Peccato, perché diminuire le smagliature non mi dispiacerebbe, anche se di poco.
      Anche la mia faccia si crede un frantoio, soprattutto nelle ultime settimane, però se provo a lasciarla senza crema si secca da morire sulle guance... Valla a capire! Per il giorno preferisco assolutamente roba opacizzante o perlomeno leggera, per la notte non mi metto problemi ad usare creme pesanti; per fortuna i brufoli sul viso sono rarissimi.

      Elimina
  3. Questa non l'ho mai provata. Ho usato in passato una crema della stessa linea con un'altra profumazione e mi ricordo che, pur non essendo al top, non era malaccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se si gradisce il profumo e non si hanno particolari esigenze di idratazione/emollienza, non sono male. Quale hai provato?

      Elimina
  4. Io amo follemente le profumazioni de I tesori d'oriente... quella all'argan e fiori d'arancio è aMMore <3 Buuuu come sparisce sulla pelle?
    In effetti ste immagini a richiamo Etrusco non hanno mica tanto senso ora che me lo fai notare XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace Fiore del Dragone, è una copia un po' annacquata di Hypnotic Poison, ma è caruccio. Peccato non ne esista la crema! Avevo provato il bagnodoccia all'argan e fiori d'arancio e mi era piaciuto parecchio, prima o poi proverò anche le creme.
      Boh, dopo qualche ora non sento più il profumo. O il mio naso funziona male (probabile), o la mia pelle se la mangia.
      Son rompiballe, devo sempre notare il pelo nell'uovo... O l'Etrusco sulla crema! :D

      Elimina
    2. Phuahahha soprattutto l'etrusco sulla crema! Sei una grande!
      Sì, ho il profumo Fiore del Dragone... e anche quello all'argan e anche quello al muschio bianco...insomma sono un'accanita sostenitrice de I tesori d'oriente, soprattutto quando trovo le promo dei profumi a 2 euro ;)

      Elimina
    3. ;-)
      Idem con patate per la promo sui profumi, anche i miei sono tutti figli degli sconti!

      Elimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...