mercoledì 22 agosto 2012

Recensione: Shaka smalto Hologram Nude #01

Shaka smalto Hologram Nude
Fino all’anno scorso, per indossare un vero smalto olografico era necessario ordinare da siti esteri e spendere circa dieci euro a boccetta. Adesso, per fortuna, molte case cosmetiche disponibili in Italia hanno introdotto i loro olografici, e Shaka ha optato per un prezzo davvero concorrenziale. Sarà all’altezza dei concorrenti più ricercati?

Prezzo: 1,99 euro Quantità: 5 ml
Rivenditori: alcune OVS e Upim PAO: 24 mesi
Provenienza: Made in Italy Colori disponibili: 6 (collezione Holographic)

Dal sito Shaka: Colori cangianti e multisfaccettati in 6 tonalità. Effetto 3d. Per un effetto iridescente si consigliano 2/3 applicazioni.

Lo smalto è contenuto in una piccola boccetta cilindrica dal tappo “griffato”. Hologram Nude, a prima vista, nasconde molto bene le sue doti (specialmente sotto le luci dei negozi): sembra un beige-malva molto chiaro, ricco di bizzarre particelle decisamente poco brillanti rispetto a quelle che “popolano” gli smalti. Non lasciatevi ingannare: questo brutto anatroccolo, sulle unghie, diventerà un bellissimo cigno.

Shaka smalto Hologram Nude swatch
Shaka smalto Hologram Nude, tre passate senza base. Le zone poco coperte si vedono a malapena sull'indice, ma dal vivo erano evidenti su tutte le unghie. Foto scattata al chiuso e all'ombra.

L’impugnatura è abbastanza comoda; il pennellino è del tipo piatto e non troppo lungo. La formula è fluida al punto giusto e non si corre il rischio di “inondare” le cuticole. A mio parere, queste caratteristiche hanno influito positivamente sull’applicazione di Hologram Nude: pur facendo parte di una categoria spesso difficile da stendere, non fa addolorare quanto un Nfu-Oh. È uno smalto che rimane sottilissimo e asciuga velocemente: le prime due passate si possono definire “a presa istantanea”, le successive richiedono circa un minuto. Sono quindi riuscita a smaltare una mano dopo l’altra, concludendo la manicure in un tempo minore rispetto ad uno smalto classico che necessita dello stesso numero di passate e di altrettanta cautela.

Shaka smalto Hologram Nude swatch
Shaka smalto Hologram Nude, tre passate senza base. Luce naturale, giornata nuvolosa. Col sole la resa è nettamente superiore.

Applicandolo da solo, ho dovuto fare quattro passate per ottenere una copertura omogenea: rimangono facilmente zone poco coperte che, al sole, vengono camuffate dai bagliori multicolori, ma all’ombra risultano visibili come antiestetiche macchie irregolari scure. Qualche consiglio per rendere l’applicazione meno dolorosa:
  • Fate in modo che la superficie delle vostre unghie sia il più possibile liscia: come già accennato, questo olografico forma un film sottilissimo ed ogni irregolarità si ripercuoterà negativamente sulla stesura e sul risultato finale.
  • Assicuratevi che ci sia una quantità di prodotto sufficiente sul pennellino: lo smalto asciuga davvero velocemente e non avrete il tempo di re-intingerlo nella boccetta senza mettere a repentaglio la manicure.
  • La pennellata deve essere leggera e veloce. Non ripassate assolutamente sulla stessa zona, neppure se doveste notare un’area poco coperta: rischiereste di trascinare via il colore sottostante (il quale, molto probabilmente, sarà quasi asciutto e “gommoso”) e di peggiorare la situazione. Piuttosto, lasciate asciugare ed effettuate un’ulteriore stesura.
Shaka smalto Hologram Nude Aqua Base swatch
Shaka smalto Hologram Nude, due passate su Nfu-Oh Aqua Base. Foto scattata al chiuso e all'ombra.

Le prime passate asciugano mat, le ultime sono più lucide. Inizialmente, avevo bollato questo smalto come “smorto”, scrivendolo anche in qualche commento. Ritiro tutto: sono stata tratta in inganno dal cielo nuvoloso. In realtà, in una giornata serena, Hologram Nude mostra tutti i riflessi arcobaleno che rendono spettacolari gli smalti olografici in modo definito e vistoso. Sempre durante le giornate soleggiate, i riflessi sono visibili abbastanza bene anche al chiuso, pur variando secondo l’esposizione della stanza. Per finire, anche con la luce artificiale questo olografico Shaka fa la sua bella figura. Soltanto l’ombra spegne i riflessi, lasciando il solo colore di base.

Shaka smalto Hologram Nude Aqua Base swatch
Shaka smalto Hologram Nude, due passate su Nfu-Oh Aqua Base. Foto scattata in interno.

Purtroppo, tutto questo dura poco: la sera stessa in cui l’ho applicato si è completamente rovinato dopo aver fatto la doccia. Non si scheggia come gli smalti normali, ma si staccano “pellicole” di smalto da varie parti dell’unghia. Inoltre è suscettibile ai graffi e alle abrasioni, lasciando veri e propri vuoti.

Shaka smalto Hologram Nude
Quattro passate senza base, il giorno dopo la stesura.

Utilizzando l’Aqua Base Nfu-Oh (base gommosa specifica per gli olografici), sono bastate due passate di smalto per ottenere una perfetta copertura. La base rende l’applicazione molto più semplice, ma ho dovuto comunque mettere in atto le strategie descritte sopra (tranne il primo punto: l’Aqua Base lucida perfettamente le unghie). In questo modo lo smalto asciuga più lentamente, ma rimane più lucido. Il risultato è simile all’applicazione di Hologram Nude da solo; forse leggermente più luccicante in interno e sotto le luci artificiali. Migliora anche la durata: quattro giorni (due in condizioni perfette più due con una modesta usura sulle punte). Anche in questo caso lo smalto non si scheggia, ma si usura più velocemente di un buono smalto classico. In entrambi i casi si rimuove con del semplice solvente.

Shaka smalto Hologram Nude Aqua Base swatch
Shaka smalto Hologram Nude, due passate su Aqua Base. Luce solare diretta.

Lo adoro, sto pensando di prendere una boccetta di riserva. Un vero smalto olografico ad un prezzo irrisorio. Personalmente non trovo la stesura “in solitaria” così frustrante, ciò che mi preoccupa maggiormente è il consumo esagerato di prodotto e la resistenza inesistente. Uno smalto estivo che si distrugge dopo una doccia è di fatto inutilizzabile. Ad ogni modo, leggendo che in molte sono intimorite dall’applicazione, consiglio a chi ami gli olografici e li utilizzi spesso di acquistare una base apposita. Io ho l’Aqua Base (6 euro da Viis Ilusalong) e la trovo buona anche come base per smalti classici poco coprenti o che richiedono unghie perfettamente levigate. Tra i prodotti simili vi sono la Gosh Fix Base Coat e l’Orly Bonder. Altrimenti, provate ciò che avete già in casa: le basi classiche, stendere l’ultima passata di smalto sul top coat (metodo sandwich), i top coat mat…

Shaka smalto Hologram Nude Aqua Base swatch
Shaka smalto Hologram Nude, due passate su Aqua Base. Luce artificiale.

INCI: Butyl Acetate, Ethyl Acetate, Nitrocellulose, Isopropyl Alcohol, Adipic Acid/Neopentyl Glycol/Trimellitic Anhydride Copolymer, Silica, Polyuretane-10, [+/-]: CI 19140, CI 77000, CI 15880, CI 15850, CI 77510.
Per finire, qualche video! Entrambi ritraggono due passate di Hologram Nude sulla fida base: il primo al sole, il secondo dentro casa. Perdonate i residui luccicanti di Aqua Base ai lati delle unghie, questa roba è irremovibile.




39 commenti:

  1. Penso che sia il primo smalto olografico che mi piace così tanto! Stupendo!

    RispondiElimina
  2. io devo ancora provarlo, ma con il viola avevo fatto 3 giorni senza top coat di alcun tipo e con base uno smalto trasparente... però l'ho preso, giusto un holo linear poteva entrare in casa mia anche se è un nude XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma non vale: holo nude è un ossimoro! :D

      Mi sono completamente dimenticata di fare le prove con il topcoat per questo colore! O_O Recupererò con il viola.

      Sospettavo che anche una base normale potesse rivelarsi utile ma, non potendo provare, non volevo sbilanciarmi troppo. Come ti sei trovata applicandolo?

      Elimina
    2. col viola? non male, anche se i buchi da holo linear li fa... l'unico che non me li ha fatti è quello che ho appena recensito di Kiko.
      'sto nude ancora devo provarlo, son indecisa tra lui e un altro paio...

      Elimina
  3. Quoto Drama: sono sorpresa che mi piaccia tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai sottovalutare il potere di uno smalto olografico!

      Elimina
  4. mi incuriosisce troppo questa Acqua Base!! da provare dato che la mia unica esperienza con gli smalti olografici è pessima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai provato anche con una base normale? Io, non utilizzando basi, non ne ho mai acquistate: la prima (e unica) è proprio questa, dunque non posso fare confronti.

      Non vorrei alimentare troppo il consumismo! ;)

      Elimina
  5. Non conoscevo questa marca. Il colore è davvero spettacolare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la nuova marca degli OVS e, a differenza del solito, hanno diverse tonalità fuori dal comune, non solo per gli smalti. Peccato non sia reperibile in tutti i negozi della catena.

      Elimina
  6. E dire che tempo fa avevo trovato l'espositore intonso con tutti i colori a disposizione e l'ho snobbato, e adesso che mi piacerebbe provare questo nude e quello turchese in giro non li ho più visti, mannaggia a me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalla boccetta sembrano davvero bruttini, se non avessi saputo dell'esistenza della collezione non li avrei notati neppure io.
      Che sfortuna, spero proprio che riassortiscano... Voglio acquistarne altri anch'io!

      Elimina
  7. oddio ma è MERAVIGLIOSO! debbo averlo anche se si distrugge facile!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Anche gli altri olografici che possiedo durano pochissimo (e su di me lo smalto dura una settimana, salvo incidenti), è un peccato che non riescano a migliorare la formula.

      Elimina
  8. Bello! In questi giorni ho finalmente dato un'occhiata ai prodotti Shaka, ma gli smalti olografici purtroppo non li ho visti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che sfortuna! Spero che la collezione non sia veramente limitata, è un'ottima occasione per provare questo finish insolito.

      Elimina
  9. Complimenti per la recensione, davvero molto ben fatta e dettagliata.
    L'ho letta con piacere.
    :-)

    RispondiElimina
  10. Io li punto da un po', ma da me Shaka la vende solo un'Oviesse che sia raggiungibile! Spero di trovarne ancora quando finalmente riuscirò ad andarci... Anche perché, vedendo i vari swatch in giro, per il prezzo che hanno sono ottimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, io ho avuto la fortuna di trovarla nell'unico Oviesse nelle vicinanze. Per me sono buoni a prescindere dal prezzo: i difetti che hanno li ho riscontrati anche in altri olografici più costosi(Nfu-Oh), ed ho letto simili esperienze da chi ha provato i rarissimi Gosh e Chanel. Credo che i difetti siano parte del finish; chissà se è possibile produrre uno smalto olografico intenso e dalla stesura semplice.

      Elimina
  11. Ma è bellissimo! *_* Me wants! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sopra: è proprio la faccia che facevo mentre lo guardavo!

      Elimina
  12. Dimenticavo cara: sei stata nominata! :P http://personalitamultiple.blogspot.it/2012/08/dopo-un-tempo-inenarrabile-tag-curiosone.html

    RispondiElimina
  13. che figo, aspetta che lo trovi e lo compro subito!

    RispondiElimina
  14. Questo smalto è davvero stupendo! *ç*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato sia anche un po' capriccioso, ma glielo perdoniamo!

      Elimina
  15. quattro passate sono tantissime però...sono ancora indecisa se acquistarli, ho letto troppi problemi di stesura...e poi io sono una frana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tante ma asciuga veramente in fretta; come ho scritto nella recensione, non ho impiegato molto tempo per la manicure. Il problema, almeno per me, è che da solo non dura neppure una giornata!
      La decisione è difficile: a me l'effetto piace tantissimo, tanto che un anno fa acquistai due olografici (a 10 euro l'uno! -_-") e la loro base da un sito estone. Purtroppo sono smalti dall'applicazione laboriosa (nella migliore ipotesi), se non si ama l'effetto è facile rimanere delusi e non volerli più usare.

      Elimina
  16. stupendo!! sai, da poco hanno messo shaka anche nell'ovs vicino casa mia :)

    ps: trovo questa forma a mandorla ti doni molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente! Io spero che la distribuiscano anche nella cittadina dove vivono i miei genitori; l'OVS vicino a me è frequentatissimo!

      Grazie, la forma delle mie unghie non è mai voluta... Sempre incidentale! :D

      Elimina
  17. uffa ma perchè non riesco a trovarlo! + lo vedo e + me ne innamoro!! vita crudele xD

    ps nuova iscritta ti ho trovata sul blogincontro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brutta notizia, speriamo non siano finiti per sempre! ç_ç

      Elimina
  18. L'hai acquistato anche tu! I riflessi sono suberbi, sotto questo aspetto mi piace davvero tanto, ci litigo terribilmente quando lo devo stendere per i motivi che hai ampiamente descritto nel post.
    Io l'ho usato anche con un top coat e non ho avuto problemi, non è stato intaccato l'effetto arcobaleno e la durata è stata più che buona.
    Baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh-la-la! Spero che vada tutto liscio anche col Colorfix. Volevo indossare il Violet oggi, ma sta per piovere... :(

      Elimina

I commenti sono sempre graditi, ma niente spam, "Ci seguiamo a vicenda?" e link non pertinenti o la furia di Chuck Norris si scatenerà contro di voi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...